I nostri sabato mattina in sede

Tutto inizia a settembre 2013, quando i lavori per la nostra sede terminano ed entriamo in gioco noi, perché per renderla veramente casa nostra, sì siamo un po’ come una famiglia, dovevamo completarla secondo le nostre esigenze. Nel giro di un anno tutti abbiamo imparato qualcosa e tutti ci siamo abbassati a fare anche i lavoretti più umili, è così che alcuni di noi hanno passato per la prima volta i cavi per un impianto di videosorveglianza, per la prima volta hanno dipinto un muro, per la prima volta hanno scoperto che se alla pittura bianca aggiungi il blu non otterrai mai un bell’azzurro, per la prima volta sono rimasti sorpresi che un prodotto semplice può far diventare un pavimento in calcestruzzo lucido, per la prima volta hanno fatto un trasloco e si sono abituati all’idea che non tutto il passato può venire con te e così, da alcuni oggetti che oramai non servono più, bisogna separarsi. Cosa importante tutti assieme abbiamo imparato che, al mondo, ci sono persone che se anche non fanno i volontari come te, sono pronte ad aiutarti senza volere nulla in cambio, dobbiamo ringraziare anche loro che in fin dei conti ci hanno supportato e sopportato. E come una vera famiglia non sono mancati gli scontri, lo scambio di opinioni, le risate, i momenti di sconforto e stanchezza alternati a quelli di soddisfazione e felicità. Si sono così susseguiti i nostri “sabato mattina in sede nuova”, sì perché continuerà a chiamarsi così finché ci renderemo conto ed entreremmo nell’ordine delle idee che la vecchia stanzetta di 4 metri per due che prima chiamavamo sede, deve lasciare posto a ciò che insieme abbiamo costruito e ciò per il quale insieme abbiamo anche lottato, la nostra nuova casa.
 

© 2014 CIA Cervelli in Azione | Web Design Bruno Migliaretti